I 10 motivi per creare una PEC

I 10 motivi per creare una PEC

Creare una PEC: che cos’è la Posta Elettronica Certificata

Creare una PEC, acronimo di Posta Elettronica Certificata, significa avere a disposizione uno strumento digitale che ha lo stesso valore legale di una raccomandata tradizionale con avviso di ricevimento.

È possibile usufruire del servizio PEC acquistando una casella di posta elettronica certificata presso uno dei gestori riconosciuti dall’Agenzia per l’Italia digitale (AGID), ovvero l’organo pubblico responsabile della vigilanza dei servizi digitali come la PEC, la firma digitale e la marca temporale.

Come funziona la Posta Elettronica Certificata? Per certificare l’invio e la ricezione di un messaggio di PEC, il gestore di posta invia al mittente una ricevuta che costituisce prova legale dell’avvenuta spedizione del messaggio e dell’eventuale documentazione allegata. Allo stesso modo, il gestore invia al mittente la ricevuta di avvenuta (o mancata) consegna del messaggio, con precisa indicazione temporale.

Come aprire una PEC: i passaggi per attivare una casella di Posta Elettronica Certificata

La procedura per creare una PEC è molto simile a quella utilizzata per aprire una tradizionale casella di posta elettronica ma richiede qualche accorgimento in più.

Vediamo insieme quali sono i passaggi per attivare una casella di Posta Elettronica Certificata:

  • Per utilizzare il servizio di Posta Elettronica Certificata è obbligatorio rivolgersi ad uno dei gestori accreditati presso l’Agenzia per l’Italia digitale (AGID), ovvero l’organo pubblico responsabile della vigilanza dei servizi digitali come la PEC, la firma digitale es la marca temporale;
  • Una volta scelto il fornitore, è necessario indicare i propri dati anagrafici, caricare un documento di identità e specificare se la casella di PEC è richiesta da un’impresa, una persona giuridica o un privato cittadino;
  • Infine, si procede al pagamento del primo anno di servizio e il gestore, dopo aver verificato la correttezza delle informazioni inviate dal cliente, attiva la casella.

Quanto costa attivare una casella di Posta Elettronica Certificata?

Il costo per l’attivazione della PEC cambia in base al gestore. In genere, si parte da 5 euro + iva all’anno.

10 motivi che spiegano perché avere una PEC è una scelta utile e vantaggiosa

Obbligatoria per imprese, società, ditte individuali e liberi professionisti, la PEC è un servizio utile anche per i privati cittadini perché semplifica, sia in termini di tempo che di costi, operazioni come l’invio di raccomandate, certificazioni e atti.

Scopriamo quali sono i dieci motivi che spiegano perché avere una PEC è una scelta utile e vantaggiosa:

  1. Rapida: la Posta Elettronica Certificata consente d’inviare un messaggio con eventuale allegato da qualsiasi device (pc, tablet o smartphone) collegato ad internet e in qualunque momento;
  2. Conveniente: il costo dell’abbonamento annuale al servizio PEC equivale a circa due raccomandate cartacee e permette d’inviare messaggi illimitati;
  3. Validità legale: la PEC consente di dare ad un messaggio lo stesso valore legale di una raccomandata tradizionale con avviso di ricevimento, garantendo così la prova e l’invio della consegna. Inoltre, le informazioni riguardanti la trasmissione e la consegna del messaggio vengono conservate dal gestore per 30 mesi;
  4. Ora e data certe: la PEC certifica data e ora sia della spedizione, sia della consegna. L’identità di mittente e destinatario sono sempre garantite perché tutti gli indirizzi PEC sono verificati e con valore legale;
  5. Contenuto protetto: con la Posta Elettronica Certificata né il contenuto del messaggio né gli allegati possono essere modificati durante la trasmissione tra mittente e destinatario. Infatti, grazie ai protocolli di sicurezza utilizzati, la PEC è in grado di garantire la certezza del contenuto;
  6. Privacy: la legge vieta ai gestori della PEC di avere conoscenza del contenuto delle informazioni trasmesse. Ciò significa che su tutti i messaggi vige un vincolo di segretezza come quello riconosciuto dalla Costituzione per la corrispondenza normale;
  7. A prova di Spam e Virus: gli avanzati sistemi di sicurezza antivirus e antispam proteggono i messaggi di Posta Elettronica Certificata da qualsiasi minaccia o intrusione;
  8. Imprese e liberi professionisti: la PEC è obbligatoria per tutte le società iscritte al Registro delle Imprese e rappresenta il domicilio digitale di aziende e liberi professionisti;
  9. Pubblica Amministrazione: tutte le Pubbliche Amministrazioni italiane sono obbligate per legge ad accettare le comunicazioni a mezzo PEC. La Posta Elettronica Certificata è uno strumento che semplifica i rapporti con la PA soprattutto se utilizzata in coppia con la firma digitale;
  10. Certification Authority: con la PEC è possibile inviare documenti informatici sottoscritti con firme elettroniche qualificate conformi al Regolamento eIDAS n.910/2014 ed emesse dai Certificatori Accreditati, pubblici o privati, garantendo così la certezza giuridica del messaggio e la sicurezza delle comunicazioni.