Digital Onboarding: che cos’è e come funziona

Digital Onboarding: che cos'è e come funziona

Che cos’è il Digital Onboarding?

Le innovazioni tecnologiche e digitali hanno plasmato il mondo in cui viviamo oggi, rendendo il processo di Digital onboarding una parte essenziale del business e della relazione impresa-cliente. 

Che cos’è il Digital Onboarding? Il processo di onboarding, che significa letteralmente “salire a bordo” e fa parte del più ampio concetto di Digital Transaction Management (DTM), è piuttosto noto nel settore delle risorse umane e della gestione dei talenti, ma è ampiamente utilizzato in qualsiasi altro campo in cui un’organizzazione ha bisogno di inserire una persona all’interno della sua struttura, sia come dipendente che come cliente. 

Il processo di onboarding clienti, in particolare, si realizza mediante l’uso di un dispositivo digitale dotato di telecamera e utilizza tecnologie all’avanguardia come l’Intelligenza Artificiale e il riconoscimento biometrico. Ciò permette alle aziende di qualsiasi settore non solo di migliorare l’acquisizione di nuovi clienti, ma anche di verificare i dati tramite un sistema di identificazione e certificazione delle identità facile, sicuro e affidabile.

Il Digital Onboarding ha quindi cambiato il modo in cui le aziende interagiscono con i nuovi clienti e per meglio comprenderne il funzionamento è necessario distinguere i tre diversi tipi di onboarding:

  1. Onboarding sul posto: è il tradizionale metodo di onboarding. Il cliente si reca presso l’ufficio commerciale, la filiale o il negozio di un’azienda e la verifica dell’identità avviene mediante un documento di riconoscimento in corso di validità;
  2. Onboarding Semi-On-Site: le aziende inviano i documenti in formato digitale ai nuovi clienti che in questo modo possono compilarli comodamente a casa. In seguito, i clienti devono recarsi di persona presso la sede dell’azienda per consegnare la documentazione;
  3. Onboarding digitale: permette alle aziende di verificare online l’identità di una persona e consente ai clienti di sottoscrivere digitalmente l’acquisto di un prodotto o l’attivazione di un servizio.

La digitalizzazione dei processi di onboarding permette alle aziende di ottenere vantaggi sul piano economico (riduzione dei costi grazie all’automazione dei processi e aumento delle opportunità di vendita), normativo (l’onboarding digitale rispetta le norme contenute nel GDPR) e della fidelizzazione (migliora la Customer Experience). Inoltre, consente ai clienti di scegliere la modalità di riconoscimento più comoda per sottoscrivere un contratto da remoto ovunque e in qualsiasi momento, utilizzando il device che preferiscono.

Come funziona l’Onboarding digitale?

Lo sviluppo di un processo di Digital Onboarding parte dall’analisi dei touchpoint che definiscono il Customer journey e prevede:

  • Raccolta dei documenti e dei dati anagrafici dell’utente che vuole acquistare un prodotto o attivare un servizio;
  • Verifica delle informazioni di contatto;
  • Verifica dell’autenticità e della validità dei documenti utilizzati dall’utente.

Una efficace strategia di onboarding digitale deve soddisfare i seguenti requisiti: 

  • Offrire una perfetta Customer Experience che metta al centro del processo l’utente;
  • Permettere all’utente di scegliere la modalità, il canale o il dispositivo con cui effettuare il riconoscimento dell’identità. SPID, ad esempio, è un valido strumento di identificazione che può essere integrato nelle procedure di onboarding digitale;
  • Evitare di reindirizzare l’utente verso canali fisici;
  • Automatizzare l’inserimento dei dati utilizzando, ad esempio, sistemi di Intelligenza Artificiale (IA);
  • Consentire all’utente di sottoscrivere un contratto con la firma digitale che sostituisce la tradizionale firma autografa.

Digital onboarding e Namirial ID: come attivare lo SPID con Namirial

Come abbiamo già detto, SPID può essere utilizzato nei processi di onboarding digitale per snellire le procedure di riconoscimento e identificazione dei clienti.

Namirial, Identity Provider accreditato per il rilascio dell’identità digitale, permette di ottenere le credenziali SPID in modo facile, veloce e in pochissimo tempo.

Namirial ID è un set di credenziali – username, password ed eventuale OTP- generate da Namirial che permettono all’utente di accedere ai servizi delle Pubbliche Amministrazioni e dei privati che aderiscono al Sistema Pubblico d’Identità Digitale.

Ecco quali sono le caratteristiche e i costi delle soluzioni offerte da Namirial:

  • SPID Personale: è possibile attivare SPID Personale gratuitamente utilizzando CIE/CNS con PIN e lettore smart card o un certificato di firma digitale;
  • SPID Personale con Video Identificazione: è possibile attivare SPID 24 ore su 24, anche sabato e domenica. È sufficiente una connessione a Internet, lo smartphone o una webcam, un documento di riconoscimento e la tessera sanitaria. Il costo del servizio di video-identificazione è di 19,90 € + IVA (solo una volta).

Inoltre, con Namirial è possibile attivare anche lo SPID Professionale, una particolare tipologia (Tipo 3) di Sistema Pubblico di Identità Digitale pensato per permettere a professionisti e aziende di accedere ai servizi della Pubblica Amministrazione e degli Enti privati che aderiscono al circuito.

Lo SPID Professionale, oltre ai dati dello SPID Personale (Tipo 1), racchiude gli attributi aggiuntivi che caratterizzano la professione della persona che lo possiede e ha la durata di uno o due anni dall’attivazione, a seconda del numero di anni che si sceglie di acquistare. Alla scadenza, se l’utente decide di non rinnovarlo, SPID Professionale tornerà ad essere uno SPID Personale di Tipo 1. Il prezzo annuale per lo SPID Professionale Namirial è di 35,00 euro, mentre per due anni il prezzo è di 70,00 € + IVA.

Il servizio può essere acquistato sia da chi è già in possesso di uno SPID Personale Namirial, sia da chi non lo è, oppure ha uno SPID rilasciato da un altro Identity Provider: in tutti i casi la procedura di attivazione permette all’utente di attivare il proprio SPID Professionale (Video Identificazione inclusa nel prezzo) o di aggiornare uno SPID Personale attivato in precedenza con Namirial.

– «Non hai ancora attivato lo SPID Namirial? Scopri come attivarlo velocemente ed in pochi passaggi»

Articolo precedenteCosa è cambiato nel 2022 per le fatture web di imprese e professionisti
Articolo successivoAnagrafe digitale e dipendenti pubblici: ecco a cosa serve