Come scaricare il green pass sul tuo smartphone

Come scaricare il green pass sul tuo smartphone
Come scaricare il green pass sul tuo smartphone

Green Pass: che cos’è e quali sono le tipologie?

Conoscere le procedure e sapere come scaricare il green pass sul cellulare è fondamentale perché la Certificazione verde Covid-19 – EU digital Covid è uno strumento indispensabile per contenere la diffusione della pandemia e ridurre i contagi.

Che cos’è il green pass? La Certificazione verde Covid-19 è una certificazione gratuita, digitale e stampabile, che contiene un codice a barre bidimensionale (QR Code) e un sigillo elettronico qualificato. In Italia, viene emessa soltanto attraverso la Piattaforma nazionale DGC del Ministero della Salute.

Il Governo ha previsto tre livelli di Certificazione verde Covid-19:

  1. Green pass base: si intende la Certificazione verde COVID-19 per vaccinazione, guarigione, test antigenico rapido o molecolare con risultato negativo.
  2. Green pass rafforzato: si intende soltanto la Certificazione verde COVID-19 per vaccinazione o guarigione. Il green pass rafforzato, a differenza di quello base, non include l’effettuazione di un test antigenico rapido o molecolare.
  3. Green pass booster: si intende la Certificazione verde COVID-19 rilasciata dopo la somministrazione della dose di richiamo, successiva al completamento del ciclo vaccinale primario. Come specificato sul portale web dedicato all’EU digital Covid Certificate, chi non ha ancora fatto la dose di richiamo potrà utilizzare il green pass da ciclo vaccinale primario completato o da guarigione, ma dovrà presentare contestualmente un documento, cartaceo o digitale, di un test antigenico rapido o molecolare, eseguito nelle 48 ore precedenti, che attesti l’esito negativo al SARS-CoV-2.

Dal 10 gennaio 2022, in base a quanto previsto dalle nuove regole nazionali, il green pass rafforzato sarà necessario per accedere a una serie di attività, servizi e mezzi di trasporto, compreso quello pubblico locale e regionale.

Come si ottiene la Certificazione verde COVID-19?

La Certificazione verde COVID-19 viene generata in automatico quando una persona:

  • Ha fatto la vaccinazione: a ogni dose di vaccino viene rilasciata una nuova certificazione: prima dose, seconda dose o completamento ciclo vaccinale primario, richiamo (booster);
  • È risultata negativa a un test molecolare nelle ultime 72 ore o antigenico rapido nelle 48 ore precedenti;
  • È guarita da COVID-19 da non più di sei mesi.

Per la prima dose, la certificazione sarà generata entro 48 ore dopo la somministrazione, ma avrà validità a partire dal 15° giorno e fino alla dose successiva, mentre per le dosi successive alla prima e vaccinazione a seguito di guarigione, il green pass sarà generato entro 48 ore e dal 1° febbraio 2022 sarà valido per 6 mesi dalla data di vaccinazione.

Ecco cosa succede, invece, nei casi di guarigione da Covid-19:

  • Infezione contratta senza essere vaccinati: la Certificazione per guarigione sarà generata entro il giorno seguente l’emissione del certificato di guarigione e, in Italia, varrà per 6 mesi dalla data di inizio validità indicata sul certificato. Nel resto dell’Unione europea varrà per 180 giorni dal primo tampone molecolare positivo;
  • Infezione contratta entro 14 giorni dalla somministrazione della prima dose di vaccino: la Certificazione per guarigione sarà generata entro il giorno seguente l’emissione del certificato di guarigione e, in Italia, varrà per 6 mesi dalla data di inizio validità indicata sul certificato. Nel resto dell’Unione europea varrà per 180 giorni dal primo tampone molecolare positivo;
  • Infezione contratta oltre il quattordicesimo giorno dalla somministrazione della prima dose di vaccino oppure dopo il completamento del ciclo vaccinale primario oppure dopo la dose di richiamo (booster): la Certificazione è generata entro il giorno seguente l’emissione del certificato di guarigione ed è valida per 9 mesi dalla data del certificato di guarigione. 

Infine, nei casi di tampone negativo il green pass sarà generato in poche ore e avrà validità di:

  • 48 ore dall’ora del prelievo in caso di test antigenico rapido;
  • 72 ore dall’ora del prelievo in caso di test molecolare.

Dove scaricare il green pass?

Vediamo come si scarica il green pass una volta ricevuta, via sms o email, la comunicazione del Ministero della Salute con il codice (AUTHCODE):

  • App Immuni: inserendo le ultime 8 cifre del numero identificativo della propria tessera sanitaria, la data di scadenza della stessa e uno dei codici univoci ricevuti con il vaccino (AUTHCODE), il tampone molecolare (CUN), il tampone antigenico rapido (NRFE), il certificato di guarigione (NUCG). La Certificazione verde COVID–19 viene mostrata a video e il QR code salvato nel dispositivo mobile in modo che possa essere visualizzato e mostrato anche in modalità offline.
  • App IO: l’utente che ha effettuato l’accesso con la propria identità digitale  (SPID/CIE) riceve una notifica sul proprio dispositivo mobile e può visualizzare il QR Code e i dati del certificato direttamente dal messaggio. È possibile salvare il certificato con il suo QR Code nella memoria locale del proprio smartphone, così da poterlo mostrare facilmente anche in modalità offline. Va inoltre ricordato che il green pass resterà comunque disponibile nella sezione “Messaggi” dell’App IO.
  • Sito dedicato: utilizzando le credenziali SPID o CIE oppure inserendo le ultime 8 cifre del numero identificativo della propria tessera sanitaria, la data di scadenza della stessa e uno dei codici univoci ricevuti con il vaccino (AUTHCODE), il tampone molecolare (CUN), il tampone antigenico rapido (NRFE), il certificato di guarigione (NUCG).Se non si possiede la Tessera Sanitaria la vaccinazione è stata eseguita all’estero (e registrata presso una Asl italiana) è sufficiente inserire, oltre a uno dei codici già citati, il tipo e numero di documento fornito in sede di esecuzione del tampone o di emissione del certificato di guarigione o fornito al momento della registrazione della vaccinazione effettuata all’estero.Infine, se la vaccinazione è stata eseguita in Italia ma non si è iscritti al Servizio Sanitario Nazionale per ottenere la Certificazione verde Covid-19 è necessario il codice fiscale o l’identificativo assegnato da Sistema Tessera Sanitaria per accedere alla vaccinazione in Italia la data dell’ultima vaccinazione;
  • Fascicolo Sanitario Elettronico regionale: basta accedere al proprio Fascicolo Elettronico, nelle regioni in cui è attivo il servizio. La Certificazione verde COVID-19 è messa a disposizione in formato scaricabile e stampabile (PDF).

Come scaricare il green pass se non si può utilizzare il computer o lo smartphone? In questo caso, è possibile ottenere la certificazione, sia in versione digitale che cartacea, rivolgendosi al medico di medicina generale, al pediatra di libera scelta o al farmacista. Sarà sufficiente fornire i dati della propria tessera sanitaria per ricevere il green pass.

– «Attiva lo SPID come e quando vuoi. Creare la tua identità digitale con Namirial ID è semplicissimo»